Il Nibbio reale Milvus milvus nei monti della Tolfa (Lazio settentrionale)

Arcà G.



Abstract:

Dal 1981 al 1983 é stata condotta una ricerca sullo status e la biologia riproduttiva del Nibbio reale nei monti della Tolfa in un'area di circa 27.000 ha; essi rappresentano l'area di nidificazione più settentrionale in Italia e l'unica del Lazio. In inverno la popolazione stanziale (stimata in un massimo di 4-5 coppie) si arricchisce degli svernanti provenienti dall'Europa centrale e i Nibbi reali si riuniscono presso dormitori comuni; le coppie nidificanti hanno preferito invece svernare nelle vicinanze del nido. Sono state prese in esame 13 nidificazioni in cinque differenti siti nell'arco di 8 anni (non consecutivi), rilevando un massimo di 3 coppie nello stesso anno. Tranne in un caso, esse hanno sempre rioccupato i nidi dell'anno precedente. Il confronto dei parametri riproduttivi trovati con i dati di letteratura evidenzia valori molto bassi per il tasso di schiusa e scarsi per il successo riproduttivo. La causa più comune di insuccesso é stata la mancata schiusa delle uova. I fattori limitanti esterni che agiscono sulla popolazione sono costituiti dalle uccisioni in inverno e dalle depredazioni dei nidi; la eventuale concomitanza di questi con lo scarso successo riproduttivo evidenziato nella ricerca rischia di mantenere la popolazione tolfetana ad un livello critico.