Ciclo annuale della comunità ornitica di una zona umida artificiale dell'Italia centrale

Bìondì M., Guerrieri G. & Pietrelli L.



Abstract:

Nel periodo luglio 1987 - giugno 1988 è stata compiuta un'analisi della comunità ornitica in una zona umida artificiale nei pressi di Roma (sup. 33 ha). E' stato utilizzato il metodo del transetto (2,65 km) e, nel solo periodo della nidificazione, il mappaggio. Nel corso dello studio sono state censite 149 specie di cui 63 influenti e lO dominanti. Si sono riscontrate un'elevata ricchezza e una mobilità superiore a quella rilevabile in zone umide di maggiore estensione. L'ingente produzione primaria collegata all'eutrofia delle acque viene utilizzata in periodo invernale dalla comunità in svernamento, mentre appaiono scarsi i fenomeni di estivazione. Ulteriori elementi emergenti sono costituiti dall'importanza della zona quale ecosistema adatto alla sosta temporanea per le specie in transito e dalla validità dell'ambiente per lo svernamento di alcune specie quali Svasso piccolo, segnalato dalla Convenzione di Bema del 1979, e Moretta tabaccata, poco comune nel Lazio. Inoltre, le fitocenosi riparie sono risultate idonee alla riproduzione di Silvidi legati al fragmiteto.