Stress antropogenici ed evoluzione di una comunità ornitica in una zona umida artificiale dell'Italia centrale

BIONDI M., GUERRIERI G. e PIETRELLI L.

19 38
Read Article     Download


Abstract:

Si è studiata l'evoluzione di una comunità ornitica in un area umida dell'Italia centrale sottoposta a stress antropico. L'analisi condotta in una piccola area (25 ha) dal dicembre 1986 al gennaio 1992. Il disturbo antropico è stato correlato alla diminuzione degli uccelli; si rileva un'azione combinata di diversi fattori quali inquinanti chimici, diminuzione della vegetazione sommersa, taglio e bruciatura del canneto. La pesca e l'attività di ricreazione non solo minacciano la presenza di uccelli acquatici a causa della diminuzione dell'habitat utilizzabile ma riducono anche la capacità portante dell'ambiente. La presenza del Germano Reale e del Moriglione sono correlati con la diminuzione di Myriophillum; La diminuzione della Folaga sembra dovuta all'aumento di vegetazione sia sommersa che emersa. L'Airone Cenerino patisce particolarmente il disturbo antropico. Il trend negativo descritto per questa zona non è altrettanto evidente in altri ambienti umidi costieri della Regione.